Museo di Storia Naturale del Vulture

Descrizione

Il Museo del Vulture è “un museo in un museo” in quanto è ospitato all’interno dell’antica Abbazia di San Michele Arcangelo a Monticchio. Racconta, fino ai giorni nostri, i 750.000 della storia del vulcano. Sul lago piccolo, appartenente al demanio terrtoriale di Atella, si erge l'Abbazia di San Michele. Realizzato dalla Provincia di Potenza nell’ambito del progetto Ape (Appennino Parco d’Europa), occupa i primi due piani dell’Abbazia di San Michele, struttura storica appartenente al demanio in uso attualmente all’Ufficio territoriale di Potenza per la biodiversità del Corpo forestale dello Stato. Un museo particolare, inserito nel medesimo contesto naturale che si racconta: quello della storia del Vulture, vulcano spento da 130 mila anni.

Nel Museo di Storia Naturale del Vulture si racconta di una storia, forse minore ma unica, lunga 750.000 anni, circoscritta esclusivamente al Vulture, un vulcano pleistocenico spentosi 130.000 anni fa. Ogni vulcano è un’isola, è qualcosa di speciale che si differenzia da tutto il contesto circostante e apparentemente contiguo. L’attività vulcanica del Vulture ha condizionato la storia di questi luoghi compresa quella dell’uomo, attribuendo alla natura caratteristiche che oggi costituiscono l’identità per chi vi abita e vi vive. Perciò il museo costituisce il luogo dove è offerta la possibilità di comprendere le radici più profonde di questa identità, raccontata attraverso i suoi testimoni estinti o scomparsi o in gran parte ancora vivi e attivi proprio fuori le mura museali. La corrispondenza tra museo di storia minore e museo dell’identità locale, non solo primigenia, attribuisce al Museo di Storia Naturale del Vulture l’importante e strategico rilievo di sito culturale eletto, nel quale poter riconoscere i numerosi innesti dello sviluppo sociale e culturale sull’evoluzione naturale del sito. Non è una coincidenza che sia stata accolta la proposta di inserire l’“Osservatorio Scientifico Regionale per la Salvaguardia del Patrimonio ambientale del Vulture”, proprio all’interno di questo museo.

Info

  • Museo di Storia Naturale del Vulture
  • Loc. Monticchio - 85020 Atella (PZ)
  • anno 1456


Percorsi correlati

dal Lago al Fiume, la strada del pane

A ridosso della Riserva delle Grotticelle fra boschi rigogliosi, attraverso la Frazione di Sant’Andrea, per giungere all’Abbazia di Monticchio.

  • Durata: 4 ore
  • Livello: Avanzato

dai Laghi al cuore del Vulcano

In arrampicata così come a scendere verso i Laghi di Monticchio, un fantastico percorso immerso nella Montagna simbolo di quest’area.

  • Durata: 3 ore
  • Livello: Avanzato

Da vedere nei dintorni

Scavo Paleolitico

Descrizione

Il sito paleolitico del Cimitero di Atella, individuato agli inizi degli anni '90, è ubicato nei pressi della periferia comunale. Dalla stratigrafia del sito si è evidenziata la sua localizzazione sulle rive di un lago, oggi scomparso, creato durante il...

Scavi archeologici Torre degli Embrici

Descrizione

Sul pendio della collina di Torre degli Embrigi, è stato scoperto un complesso archeologico risalente al secolo a.C., caratterizzato da quattro fasi costruttive. I fase: costruzione terme con un calidarium, un tepidarium com annessa fornace, una fontana con...

Fiumara di Atella _ ovest

Descrizione

Dell'immenso lago che copriva l'intera Valle di Vitalba, oggi resta la Fiumara di Atella con i suoi affluenti che nella stagione delle piogge si ingrossano fino a diventare veri e propri fiumi. Un bacino idro-minerario importante per l'economia e l'habitat...

Museo del Brigantaggio

Descrizione

La fine del 1700 è caratterizzato da numerosi atti di brigantaggio che turbano la sicurezza delle campagne del Vulture. Fanno eco le imprese del famigerato Angiolillo (Angelo del Duca) e dei fratelli Bufaletto (Pasquale e Vito Giordano) e Maccapane (Tommaso...