Aglianico del Vulture

Descrizione

La tradizione tramanda che nella terra dell’Enotria, che comprende una parte della regione lucana, oltre che della Campania e della Calabria, la vite crescesse spontaneamente grazie ad un clima mediterraneo particolarmente favorevole. Il nome stesso, “Enotria”, per molti rimanda alla terra in cui la vite e il vino rappresentano da sempre un’eccellenza.

La Lucania è una regione prevalentemente montana e collinare, il clima mite è fondamentale per la ricchezza dei vitigni. L'Aglianico del Vulture è un vino rosso ottenuto da uve del vitigno Aglianico coltivato nella zona del Vulture che si trova nel nord-ovest della Basilicata in provincia di Potenza. Nell'anno 1971 ha ottenuto il riconoscimento della denominazione di origine controllata (DOC) e nel 2010 la denominazione di origine controllata e garantita (DOCG) come Aglianico del Vulture Superiore. L’Aglianico è uno tra i migliori vini italiani

La presenza della vite e la straordinaria qualità dei vini ottenuti si è tramandata nei secoli e ha fatto sì che una produzione vinicola anche locale diventasse l’assoluta normalità tra gli abitanti della Basilicata. Nella maggioranza delle famiglie lucane ancora oggi la produzione di un buon vino a uso e consumo domestico rappresenta una consolidata abitudine.

A parte del'Aglianico del Vulture DOC ci sono anche altri vini senza il marchio DOC, come l'Aglinaico dolce un vino da dessert con un buon corpo e l'Aglianico di Filiano che viene coltivato a Filiano, un picolo paese a sud del Vulture.

Il vino Aglianico del Vulture ha un colore rosso rubino granato; profumo fragrante e vinoso, con sentore di fragola e di lampone; di sapore asciutto, sapido, armonico. 11,5-13% di alcool. L’Aglianico viene considerato vecchio dopo almeno 3 anni e di riserva dopo almeno 5 anni di invecchiamento in barrique. Ottimo con carni ed arrosti.

Il vitigno Aglianico è stato portato in Italia, con il nome di Hellenica, dai greci. I romani lo chiamarono Ellenico e lo usarono per migliorare la qualità del Falerno un vino molto amato dai poeti dell'epoca. Nel XV secolo sotto la dominazione degli Aragonesi è stato denominato Aglianico.

Info

  • Aglianico del Vulture
  • zona del Vulture - Basilicata
  • XV secolo


Percorsi e Itinerari

dalla Valle al Borgo antico

La Valle di Vitalba con i suoi colori cangianti e sempre diversa in ogni stagione. Un viaggio tra natura, storia, sapori e genuinità.

  • Durata: 3,5 ore
  • Livello: Medio

sulle alture dell’Appennino

Immagini spettacoli dall’alto delle alture dell’Appennino Lucano che domina la rigogliosa e verde Valle di Vitalba.

  • Durata: 3 ore
  • Livello: Medio

dal Lago al Fiume, la strada del pane

A ridosso della Riserva delle Grotticelle fra boschi rigogliosi, attraverso la Frazione di Sant’Andrea, per giungere all’Abbazia di Monticchio.

  • Durata: 4 ore
  • Livello: Avanzato

lungo il crinale, verso il fiume

L’antica strada percorsa dai contadini e che collegava la piccola frazione di Montesirico all’abitato di Atella, passando per la Fiumara.

  • Durata: 2 ore
  • Livello: Medio