L'Ofanto ed i suoi affluenti

Splendidi scorci naturalistici

Il fiume Ofanto, solcando con il dolce scorrere delle sue acque la Valle che da esso vede derivare il suo nome, è per alcuni tratti confine naturale della Basilicata con la Campania e la Puglia.

In passato importante via di comunicazione tra il Meridione d’Italia e il Mondo Greco, Il Fiume Ofanto con i suoi affluenti, regala oggi scorci naturalistici di indubbia bellezza in cui entrare in contatto con tutta la bellezza di una natura incontaminata.

Fantastiche location

Lungo il fiume e nella campagna dai colori mai uguali e banali, fino all'antico borgo di montagna.

Guide esperte

Tratturi tracciati da anni e percorsi con sapienza da guide esperte per conoscere i segreti della Valle.

Una storia millenaria

Tracce inconfondibili per appassionati di preistoria e di medioevo.

Adatto ad ogni appassionato

Un percorso ideale per gli appassionati del trekking e dei cavalli, godibile anche in mountain bike.


I Percorsi

dal Lago al Fiume, la strada del pane

A ridosso della Riserva delle Grotticelle fra boschi rigogliosi, attraverso la Frazione di Sant’Andrea, per giungere all’Abbazia di Monticchio.

  • Durata: 4 ore
  • Livello: Avanzato

lungo il crinale, verso il fiume

L’antica strada percorsa dai contadini e che collegava la piccola frazione di Montesirico all’abitato di Atella, passando per la Fiumara.

  • Durata: 2 ore
  • Livello: Medio

l’Acquedotto Pugliese

Un viaggio nell’architettura industriale e di sviluppo dei primi del 900 in un habitat incontaminato di macchia e bosco mediterranei.

  • Durata: 2 ore
  • Livello: Base
  • Strada privata

Cosa c'è da vedere

Torre Angioina

Descrizione

Restaurata nel 1993 e restituita al suo antico splendore, la Torre Angioina è tutto ciò che resta del castello costruito dagli angioini e distrutto dal terremoto del 1694. Essa è l’unica superstite delle quattro torri che si ergevano a guardia e protezione...

Duomo di S. Maria ad Nives

Descrizione

Opera di grande pregio artistico, il Duomo di S. Maria ad Nives risale al XIV sec. Notevole è il portale d'ingresso dove le decorazioni del sole e della luna richiamano motivi islamici. Le distruzioni provocate dai diversi terremoti che hanno sconvolto il...

Scavo Paleolitico

Descrizione

Il sito paleolitico del Cimitero di Atella, individuato agli inizi degli anni '90, è ubicato nei pressi della periferia comunale. Dalla stratigrafia del sito si è evidenziata la sua localizzazione sulle rive di un lago, oggi scomparso, creato durante il...

Antico Mulino ad Acqua

Descrizione

Atella nella metà dello scorso millennio doveva la sua ricchezza proprio alla presenza di numerosi mulini alimentati ad acqua e, pur nascosto e custodito dalla verde ed imperante vegetazione, quest'antico mulino ad acqua è ancora oggi ben visibile con i suoi...