Il Monte Vulture

Maestoso vulcano spento rimane fonte di ricchezze naturali

Situato al confine tra la Puglia e la Lucania, vulcano attivo fino al periodo preistorico, l’imponente massiccio del Monte Vulture, con le sue sette cime, domina l’ampia vallata circostante capace di regalare in ogni stagione dell’anno, affascinanti cartoline paesaggistiche.

Ricoperto da fitti castagneti e rigogliosi vigneti che fanno di questo monte la culla del rosso e corposo vino Aglianico, il Vulture è custode di uno straordinario patrimonio naturalistico e delle antiche vicende dei briganti che in passato percorsero i suoi sentieri.

Fantastiche location

Lungo il fiume e nella campagna dai colori mai uguali e banali, fino all'antico borgo di montagna.

Guide esperte

Tratturi tracciati da anni e percorsi con sapienza da guide esperte per conoscere i segreti della Valle.

Una storia millenaria

Tracce inconfondibili per appassionati di preistoria e di medioevo.

Adatto ad ogni appassionato

Un percorso ideale per gli appassionati del trekking e dei cavalli, godibile anche in mountain bike.


I Percorsi

dal Lago al Fiume, la strada del pane

A ridosso della Riserva delle Grotticelle fra boschi rigogliosi, attraverso la Frazione di Sant’Andrea, per giungere all’Abbazia di Monticchio.

  • Durata: 4 ore
  • Livello: Avanzato

dai Laghi al cuore del Vulcano

In arrampicata così come a scendere verso i Laghi di Monticchio, un fantastico percorso immerso nella Montagna simbolo di quest’area.

  • Durata: 3 ore
  • Livello: Avanzato

sulla vetta più alta, il Monte Vulture

La strada percorsa dai boscaioli che da Rionero in Vulture salivano verso la Montagna che domina l’intera Valle.

  • Durata: 3 ore
  • Livello: Base

la strada delle acque

Attraversando ruscelli e fontane ricche di acque effervescenti naturali in mezzo a campi coltivali e ricchi di testimonianze antiche.

  • Durata: 2 ore
  • Livello: Base

Cosa c'è da vedere

Torre Angioina

Descrizione

Restaurata nel 1993 e restituita al suo antico splendore, la Torre Angioina è tutto ciò che resta del castello costruito dagli angioini e distrutto dal terremoto del 1694. Essa è l’unica superstite delle quattro torri che si ergevano a guardia e protezione...

Sorgenti acque minerali

Descrizione

Disseminate nel bellissimo territorio del Vulture, millenarie sorgenti regalano purissime acque agli abitanti di questa terra e a chi, negli anni, ne ha saputo apprezzare le caratteristiche uniche. Immensa ricchezza ed indiscusso orgoglio per il territorio...

Duomo di S. Maria ad Nives

Descrizione

Opera di grande pregio artistico, il Duomo di S. Maria ad Nives risale al XIV sec. Notevole è il portale d'ingresso dove le decorazioni del sole e della luna richiamano motivi islamici. Le distruzioni provocate dai diversi terremoti che hanno sconvolto il...

Scavo Paleolitico

Descrizione

Il sito paleolitico del Cimitero di Atella, individuato agli inizi degli anni '90, è ubicato nei pressi della periferia comunale. Dalla stratigrafia del sito si è evidenziata la sua localizzazione sulle rive di un lago, oggi scomparso, creato durante il...